Il valore aggiunto di un'azienda

June 6, 2018

Quando scegliamo un fornitore ormai non lo facciamo basandoci esclusivamente sul prezzo.

Il passaparola è un ottimo biglietto da visita, chi ha già utilizzato un'azienda o frequentato un locale ci può dire i pro e i contro del servizio ricevuto, anche se recentemente anche le cosidette “recensioni” abbiamo visto che non sono sempre oneste.

 

Il nostro consiglio è di verificare invece qual'è il valore aggiunto che ci offre l'azienda oltre al prodotto o al servizio che stiamo acquistando.

 

Cosa significa? Se a me serve una matita, compro una matita! Cosa mi interessa se l'azienda che la produce ha un servizio clienti, ha un'etica aziendale o meno? A me interessa il costo!

 

 

 Questo è vero fino ad un certo punto. Non sarebbe bello avere qualcuno che mi spiega a costo 0 come funziona la matita e se quella matita ha utilizzi particolari? Non sarebbe bello sapere che i soldi spesi per l'acquisto della matita allo stesso tempo producono benessere aziendale in primis e tutelano anche tutto il processo produttivo? Il costo per me, utilizzatore finale, rimane il medesimo, forse un paio di centesimi in più rispetto ad un altra matita, ma l'impatto che ho facendo questa scelta è grandissimo.

 

E' vero che ci sarà sempre chi guarda al risparmio, ed è giustissimo, non bisogna sprecare, specie in un'economia come questa, ma lavorare con aziende eticamente corrette porta dei benefici a tutti, anche a noi.

 

Quando si acquista un servizio questo è ancora più vero. Siamo tutti a contatto con call center e operatori telefonici, e abbiamo provato sulla nostra pelle cosa vuole dire trovare un interlocutore che tiene a noi clienti o che ci “scarica” al prossimo operatore.

 

Dobbiamo cercare partner che siano DISPONIBILI ed EDUCATI. Questo non vuol dire che poi noi siamo gli arroganti, il lavoro altrui va sempre rispettato, ma in qualità di utenti / clienti dobbiamo poter sentirci sollevati e confidenti del fatto che se affido il lavoro a X, loro lo portano a compimento come se lo svolgessimo noi stessi, se non meglio.

 

Perciò in poche parole, come scegliere al meglio un fornitore?

 

- Avere la certezza che qualcuno ci segua, sempre, dall'inizio alla fine del lavoro

- Avere la certezza che il nostro fornitore esegua il lavoro ad opera d'arte, ed anche di più...

- Avere la certezza che se insorge un problema, il nostro fornitore farà di tutto per risolverlo

- Avere la certezza che quanto spendo si traduca in un vantaggio per noi ed anche per tutte le parti coinvolte

 

Insomma... molto banalmente … se telefono, qualcuno risponde? Le risposte che mi danno sono esaurienti? Ed ancora, risolvono le esigenze che ho?

 

Sembrano cose scontate, ma per offrire un buon servizio clienti occorre personale, occorre competenza e nel costo deve essere compreso un servizio “chiavi in mano” così da non doverci preoccupare di costi aggiuntivi finali o sgradite sorprese.

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Featured Posts

5 consigli per migliorare il tuo inglese con i film

March 17, 2018

1/1
Please reload

Recent Posts
Please reload

Archive